Enrico R. Comi. Milano 2010

• Un gesto è un gesto
• (e se è umano lo si sente, lo si apprezza… )
• e dunque apprezzo che tu abbia apprezzato…
• e anch’io ‘«vorrei ringraziarti
• per i modi, per “gli intorni dei modi”… »’.

• La frase iniziale
• e quella finale del tuo testo
• – ‘Nei gesti, specie i piccoli, gli altri si presentano.’
• ‘… sto scrivendo di getto, ma sono quasi sicura che capirai-.’ –
• aprono, muovono
• intrecciano, ibridano, fecondano
• l’avventuroso cammino delle parole
• e delle immagini da esse generate
• che a loro volta
• generano immagini che generano parole…

• e che in una reazione a catena senza fine
• creano i contenuti espliciti, impliciti e forse perfino casuali
• ( nei quali trovano luogo il non-detto, i vuoti, i silenzi… )

of a sky to the other...cross the dreamers

• come solo l’atto creativo sa fare.
• Il processo si manifesta
• allo stesso modo
• nei tuoi lavori
• l’ho visto nel catalogo DEL SENTIRE:
• le immagini
• generano immagini
• che generano…

• E le immagini che ritornano alla mia mente
• mi riportano al gesto
• e alla centralità
• che esso ha in tutte le sue implicazioni e le sue valenze
• per la mia poetica e per la mia vita
• e, credo, per la poetica e per la vita di ogni essere umano…
• Cara Pilar

• La parola e l’immagine con il loro carisma
• – se ce l’hanno
• e ce l’hanno solo se creano immagini e parole che creano… –
• innescano un processo
• che apre e muove
• … e muove e apre…
• dal punto zero all’infinito
• ( l’infinitamente grande e l’infinitamente piccolo… )
• tutti i possibili modi di essere del linguaggio
• nelle forme e nei contesti in cui essi si manifestano
• che includono
• l’intenzionale, il non-intenzionale, il casuale
• il sensoriale e l’extra-sensoriale
• il detto e il non-detto, il visto e il non-visto
• il silenzio e l’ascolto
• il percepito e il non-percepito
• … il reale, il virtuale, l’immaginario, il sogno…

• il cuore la mente l’anima.
• Ciò che si dice e non si dice
• lo si voglia o no
• ( perché lo si vuole o perché non lo si vuole o non lo si può
• o per qualsivoglia altra ragione… )
• a me sembra si collochi in questa prospettiva.

|Enrico R. Comi
Milano , marzo 2010


|Enrico R. Comi